Archivio

Archivio Luglio 2006

Aggiornamento – Update

30 Luglio 2006 Nessun commento
Categorie:Senza categoria Tag: ,

Un primo sintetico bilancio del Seghizzi 2006: una scommessa vinta

23 Luglio 2006 Nessun commento

Ufficio Stampa Seghizzi a cura del CeRiDo
Comunicato Stampa Seghizzi n.197

Si è conclusa con la sezione musicologica e con i gruppi di lavoro del 37° Convegno ?Seghizzi? l?intensa settimana degli eventi musicali ideati e organizzati dall?associazione goriziana. É già possibile, fin d?ora, tracciare un primo bilancio artistico delle manifestazioni. Per alcuni aspetti questa sintesi è facile, basta citare coloro che si sono rivelati i protagonisti e cioè i vincitori dei concorsi. Nella competizione di canto solistico si è messo in evidenza James Elliott (Svizzera) come vincitore in ben tre categorie: nel programma cameristico libero, nella ?Serenata? di Benjamin Britten e nel ?Messiah? di Georg Friedrich Haendel; si potrebbe dire un vero e proprio tenore di grazia dal suono morbidissimo e di significativa agilità, con una grande capacità di differenziazione stilistica, in altri termini, una bella intelligenza al servizio della voce e della musica. Altra protagonista del concorso di canto solistico è sicuramente stata il contralto greco Elsa Giannoulidou dalla calda voce brunita e dallo spessore fonico di straordinaria intensità, che le hanno consentito belle prestazioni e vittoria nelle categorie dell??Aleksandr Nevskij? di Prokof?ev e nel ?Messiah? di Haendel. Anche il soprano Ombretta Macchi è riuscita ad imporsi significativamente con la vittoria nella categoria ?Les Illuminations? di Benjamin Britten e con un programma artistico valutato dalla giuria come il più interessante del concorso. Doverosa citazione anche per il soprano sloveno Ur?ka Arli, che, come l?anno scorso, ha esibito una fresca vocalità, affermandosi nel ?Messiah? di Haendel. Ma i protagonisti veri, almeno per la tradizione del concorso ?Seghizzi?, sono stati i cori, a partire dai 23 gruppi della sezione con programma libero, nella quale ben cinque complessi hanno ottenuto il livello di eccellenza: Boy’s Choir Iskra (Russia), Female Chorus Podmoskovye (Russia), Hansabankas Koris (Lettonia), Makeblijde (Belgio), The University of The Philippines Concert Chorus ? Male Voices (Filippine); segno che quest?area del concorso ?Seghizzi? ha cominciato a mostrare i segni evidenti di una crescita artistica, che fino ad oggi sembrava solo potenziale. Dopo questo inizio già positivo, il concorso corale ha spiccato il volo con una qualità media ragguardevole, tant?è che nessuno dei 16 complessi della sezione A ha ottenuto una classifica inferiore ai 70 punti, livello minimo per ricevere un terzo premio. Ma tre di essi in particolare hanno letteralmente conquistato giuria e pubblico con performances di eccezionale livello, in particolare il ?Cantemus Mixed Choir? (Ungheria) che ha ottenuto ben sei premi, aggiudicandosi alla fine anche la designazione per il Gran Premio Europeo del 2007. Di pari eccellente livello i cantori svedesi dello ?Svanholm Singers? con quattro premi, grazie ad una incredibile musicalità supportata dal fascino di voci tecnicamente perfette con un repertorio tanto vasto quanto spesso stimolante e affascinante. Anche il coro giapponese ?Brilliant Harmony? ha avuto i suoi momenti di gloria, ben piazzandosi in tre categorie e dimostrando uno straordinario nitore del suono con repertori di notevole difficoltà. Alla fine della serata delle premiazioni al Palacongressi di Grado, gli olandesi del ?Be Sharp!? hanno letteralmente scatenato l?entusiasmo del pubblico con performances degne della migliore tradizione cabarettistica. Una doverosa annotazione finale per i gruppi serbi, che, nella categoria di musica etnica, hanno rappresentato con grande vivacità e pertinenza il ricchissimo folklore musicale di quest?area balcanica, alla quale era dedicata quest?anno la categoria IX del concorso. Più che meritato il Trofeo di composizione ?C.A. Seghizzi? 2006, assegnato a Paolo La Rosa, anche grazie alla splendida esecuzione del suo brano ?Gorgèe” da parte degli ungheresi del ?Cantemus Mixed Choir?. E? doveroso infine ricordare Aldo Policardi, al quale è stato attribuito il ?Premio nazionale una vita per la direzione corale?, a riconoscimento di sessant?anni ininterrotti di impegno appassionato a favore del mondo corale. Nella serata della premiazioni è stato infine ricordato Ubaldo Agati, recentemente scomparso, presidente della ?Seghizzi? dal 1990 al 1997 ed in precedenza presentatore delle manifestazioni corali per quasi un ventennio. Si chiude dunque questa edizione 2006 del ?Seghizzi?, con un positivo riscontro sia in termini qualitativi che quantitativi ed una visibilità del tutto nuova, grazie anche agli spettacoli speciali che hanno punteggiato quotidianamente lo svolgimento del concorso: la Cantata per mezzosoprano, cori ed orchestra ?Aleksandr Nevskij? di Sergej Prokof?ev e l?Oratorio per soli cori e orchestra ?The Messiah? di Georg Friedrich Haendel, spettacoli accompagnati dalla grande orchestra filarmonica di Ijhevsk (Russia) e diretti rispettivamente da Andrea Giorgi ed Eugeniusz Kus, nonché l?effervescente serata del Serbia Folk al Teatro Tenda (Castello) di Gorizia in compagnia dei gruppi Talija e Novi Beograd.
La gioia del far musica assieme ha trovato in un festoso incontro conviviale il momento più bello per esprimersi grazie alla generosa collaborazione dell?ANAPRI (Associazione nazionale allevatori bovini di razza pezzata rossa italiana), che al termine del concerto di gala ha offerto a tutti i cori partecipanti, ai membri di giuria e agli ospiti un assaggio delle specialità da lei promosse. In questo modo ha potuto far conoscere la propria qualificata attività ai rappresentanti di trenta nazioni presenti in regione con il ?Seghizzi?. Un ringraziamento infine a tutti coloro che hanno prestato il proprio aiuto a realizzare questa importante manifestazione corale, in particolare al centinaio di collaboratori volontari, soprattutto studentesse e studenti dei Corsi di Laurea in Relazioni Pubbliche e Traduttori ed Interpreti dell?Università di Udine, ai quali è stata affidata la complessa gestione di una struttura particolarmente gravosa di 1600 esecutori, 40 cori e 7 sale concertistiche. L?eccellente esito delle iniziative ?Seghizzi 2006? può dunque a piena ragione far dire che una difficile scommessa è stata vinta.
[Home Page]
[Seghizzi e-mail]


Riferimenti: CeRiDo

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , ,

4° Concorso Internazionale di composizione corale Seghizzi 2006

11 Luglio 2006 Nessun commento

Entro la data del 14 giugno 2006 sono pervenuti alla segreteria del concorso 124 lavori. I materiali pervenuti sono stati inviati ai componenti della giuria internazionale composta da Marco Berrini (Italia), Eugeniusz Kus (Polonia), Jochen A. Modess (Germania), Italo Montiglio (Italia), Sonia Sirsen (Italia) e Battista Pradal (Italia). La Giuria si è riunita a Gorizia dal 5 al 9 luglio 2006.

Esaminati con particolare attenzione i lavori presentati e dopo approfondito dibattito, la giuria ha selezionato le seguenti opere:
1. “De Profundis” codice di identificazione KVH7D5M
2. “Geburten” codice di identificazione 1601006

Sono state aperte le buste allegate alla partiture e si è proceduto all?identificazione dei rispettivi Autori, qui di seguito rispettivamente indicati:
1. Giuseppe Cappotto (Cuneo – Italia)
2. Andrea Venturini (Artegna – UD – Italia)

A norma del regolamento la seconda fase del Concorso prevede che queste partiture siano proposte nel regolamento del 46° Concorso Internazionale di Canto Corale “C. A. Seghizzi” 2007 come brani a libera scelta per l?epoca contemporanea. Nella terza fase del Concorso di Composizione la Commissione Artistica e la giuria internazionale del 46° Concorso Internazionale di Canto Corale ?C. A. Seghizzi? assegneranno il Trofeo di composizione “C. A. Seghizzi 2007″ all?Autore di una di queste composizioni, se effettivamente selezionate ed eseguite nel concorso corale da uno dei cori partecipanti, indipendentemente dalla posizione nella classifica del coro esecutore. Il vincitore sarà inoltre invitato a far parte delle giurie dei concorsi di canto corale e composizione nel 2008 e acquisirà il diritto di stampa per la composizione, rimanendo proprietario e titolare dei diritti della medesima, fatto salvo il diritto per il Comitato Organizzatore di stampa ed uso gratuito di copie delle partiture per i cori che intendano iscriversi al 46° Concorso Internazionale di Canto Corale. Le altre composizioni segnalate ed eseguite in concorso potranno fregiarsi del titolo di finaliste del Trofeo di Composizione ?C. A. Seghizzi? 2007. Gli autori delle opere selezionate saranno invitati a presentare le loro composizioni nell?ambito di una sessione speciale del 38° Convegno Europeo di studi sulla musica corale nel luglio del 2007.
Riferimenti: Accesso pagine web Seghizzi

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

I risultati del Concorso corale Seghizzi 2006

11 Luglio 2006 Nessun commento

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria I Programma storico
SVANHOLM SINGERS (Svezia) 94,4
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 88,8
BRILLIANT HARMONY (Giappone) 88,2

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria II Programma monografico
SVANHOLM SINGERS (Svezia) 94
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 93,6
ZBOR SV.NIKOLAJA LITIJA (Slovenia) 89,2

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria III musica contemporanea Per la migliore esecuzione di
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 93,3 Gorgèe
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 92,9 Psalmus XXIX
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 92,7 Ever coming

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria IV musica policorale
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) 92,2
BRILLIANT HARMONY (Giappone) 89,6
RIGA CHAMBER CHOIR (Lettonia) 79,6

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria V musica popolare
BRILLIANT HARMONY (Giappone) segnalaz. Giuria
SVANHOLM SINGERS (Svezia) segnalaz. Giuria
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) premio del Pubblico

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione A categoria VI musica leggera e jazz
THE UNIV. OF AKRON A CAPPELLA NUANCE (USA) segnalaz. Giuria
BE SHARP ! (Paesi Bassi) premio del Pubblico

45° concorso internazionale di canto corale “Seghizzi”
Graduatoria sezione B cori programma libero
Livello di eccellenza
BOY?S CHOIR ISKRA (Russia)
FEMALE CHORUS PODMOSKOVYE (Russia)
HANSABANKAS KORIS (Lettonia)
MAKEBLIJDE (Belgio)
THE UNIVERSITY OF THE PHILIPPINES CONCERT CHORUS ? MALE VOICES (Philippines)

Trofeo di composizione Seghizzi 2006 Paolo La Rosa GORGEE (Cantemus mixed choir)

PREMI SPECIALI

BRILLIANT HARMONY (Giappone) Premio voci pari
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) Premio Cieri (miglior Programma)
SVANHOLM SINGERS (Svezia) Premio Basuino musica sacra (Rachmaninov: Shestopsalmiye) Premio USCI (miglior direttore)
ENSEMBLE LA ROSE (Italia) Premio Feniarco Miglior complesso italiano

4° concorso internazionale di composizione corale 2006
Giuseppe Cappotto (Cuneo): De profundis
Andrea Venturini (Artegna UD): Geburten

Riferimenti: seghizzinews

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

Seghizzinregione

10 Luglio 2006 Nessun commento

Seghizzinregione
Lunedì 10 luglio, ore 21.00
Fiumicello (UD), Chiesa di San Lorenzo
Organizzato dall?Amministrazione comunale di Fiumicello (UD)
Concerto di ?HARMONY GOSPEL SINGERS? (Italia)
Direttore Stefania Mauro

Lunedì 10 luglio, ore 20.45
Mel (BL), Cortile di Palazzo Guarnieri
Organizzato dalla Corale Zumellese di Mel (BL)
nell?ambito della 34a Rassegna Internazionale di Canto Corale di Mel (BL)
Concerto di ?CANTORES AMICITIAE? (Romania)
Direttore Nicolae Gisca

Riferimenti: accesso pagine web seghizzi

Categorie:Senza categoria Tag:

Domenica 9 luglio 2006, ore 21.00

9 Luglio 2006 Nessun commento

GRADO (GO), PALACONGRESSI
Domenica 9 luglio 2006, ore 21.00
ingresso euro 2,00
Concerto di gala dei cori vincitori del 45° Concorso internazionale di canto corale

sezione A categoria IV musica policorale
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria)

sezione A categoria I Programma storico
sezione A categoria II Programma monografico
SVANHOLM SINGERS (Svezia)

sezione A categoria III musica contemporanea
Trofeo di composizione Seghizzi 2006
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria)

sezione A categoria V musica popolare
BRILLIANT HARMONY (Giappone) segnalaz. Giuria
SVANHOLM SINGERS (Svezia) segnalaz. Giuria
CANTEMUS MIXED CHOIR (Ungheria) premio del Pubblico

sezione A categoria VI musica leggera e jazz
BE SHARP ! (Paesi Bassi)
THE UNIV. OF AKRON A CAPPELLA NUANCE (USA)

sezione A categoria IX musica etnica
GRUPPI FOLK SERBIA

Nel corso della serata saranno inoltre assegnati
il Trofeo internazionale di composizione ed il Premio nazionale Una vita per la direzione corale
Fra i cori meglio classificati del 45° concorso internazionale di canto corale ?Seghizzi?
la Giuria internazionale, nella sua formazione completa di 14 componenti,
designerà il coro vincitore assoluto che parteciperà al
GRAN PREMIO EUROPEO DI CANTO CORALE 2007

Prezzi dei biglietti: (*) ingresso gratuito; (**) Euro 2,00; (***) Euro 5,00; (****) Euro 10,00
Per informazioni e prevendita rivolgersi a Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche dell?Associazione ?Seghizzi?
via Buonarotti 28- 34170, GORIZIA – Tel. 0481.547562 fax 0481.536739 e-mail: info@seghizzi.it
Per gli spettacoli realizzati a Grado prevendita anche presso
Laboratorio d?arte L?ANZOLO via Caprin 52, GRADO, Tel. 0431.876221

Riferimenti: accesso pagine web seghizzi

Categorie:Senza categoria Tag: ,

SERBIA FOLK al Teatro Tenda (castello) di Gorizia – 8 luglio

7 Luglio 2006 Nessun commento

Oggi sabato 8 luglio 2006, alle ore 21, appuntamento con il folklore presso il Teatro Tenda (castello) a Gorizia. Protagonista della serata una nuova iniziativa del 45° concorso Internazionale di Canto Corale ?Seghizzi?: Musica all?Incrocio. Un vero e proprio osservatorio musicale dedicato ogni anno ad un Paese o a una regione del mondo diversa, inaugurato, in questa prima edizione, con voci, danze e strumenti della Serbia. Paese del mondo slavo di fede ortodossa a noi geograficamente vicino, che negli ultimi anni ci è stato raccontato soprattutto attraverso fatti di cronaca e di attualità, che per lo più hanno lasciato nascosta la sua realtà culturale. In questa sede vogliamo osservarne la dimensione musicale tradizionale. Le varie regioni geografiche e le numerose minoranze etniche che compongono la Serbia ne influenzano il patrimonio culturale, rendendola un ventaglio estremamente vasto e colorato. Ne fanno parte sia canti e balli dagli accenti ungheresi, tipici della regione settentrionale della Vojvodina sia quelli della nutrita e vivace comunità gitana. Questa sera si esibiranno i KUD (Associazioni culturali/artistiche) Novi Beograd e Talija, entrambi di Belgrado, due tra i migliori complessi di tutta la Serbia. Questi gruppi offriranno agli spettatori un vasto repertorio, esprimendo così la molteplicità di colori e suoni appartenenti alle diverse etnie. Si passa dalle danze vivaci a quelle di lotta degli allevatori di cavalli, a canzonature tra fanciulle e giovanotti, ai canti delle valli dei fiumi Vardar e Ni?ava. Dal nord al sud, dall?est all?ovest tutto il carattere della regione serba risuona per un unico e impedibile spettacolo. L?Associazione ?Seghizzi? rende ancora una volta Gorizia luogo privilegiato di incontro per ambasciatori e amanti della musica provenienti da ogni angolo del mondo. I biglietti si possono acquistare in prevendita presso la sede dell?Associazione ?Seghizzi? in via Buonarroti, 28 a Gorizia (tel. 0481.547562 e-mail info@seghizzi.it) oppure all?ingresso del Teatro Tenda a partire da un?ora prima dell?inizio dell?evento. I biglietti costano 5 euro per le poltroncine e 2 euro per tutti gli altri posti a sedere. Si informa, inoltre, che verrà messo a disposizione degli spettatori dalle ore 20.00 fino alle ore 21.00 e al termine dello spettacolo, un bus navetta gratuito per il tragitto da Piazza Cavour al Castello.
Riferimenti: seghizzi

8 luglio: Concorso corale all’auditorium di via Roma

7 Luglio 2006 Nessun commento

Oggi, sabato 8 luglio, alle ore 9.00 presso l?Auditorium di Via Roma a Gorizia avrà luogo l?esibizione dei cori per la categoria I, polifonia programma storico del 45° Concorso Internazionale di Canto Corale Seghizzi. In questa categoria i cori eseguiranno un programma senza accompagnamento strumentale di composizioni polifoniche scritte dal 1400 ai giorni nostri ed eseguiti in lingua originale. Gli undici complessi partecipanti sono ?Camerata Vocale Zwickau e. V.? – Germania, ?Brilliant Harmony? (Giappone) , ?Cantores Amicitiae? (Romania), ?Cantemus Mixed Choir? (Ungheria), ?Riga Chamber Choir? (Lettonia), ?Zbor sv. Nicolaja Litija? (Slovenia), ?Musica da camera Brno? (Rep.Ceca), ?Prelude Mixed Choir? (Ungheria), ?The University of Akron Voices? (USA), ?Svanholm Singers? (Svezia), ?The University of Akron Chamber Choir? (USA).
Alle 14 si terrà l?esibizione dei cori per il repertorio monografico, categoria II, che prevede un programma, con o senza accompagnamento strumentale, di una sola epoca storica. I cori partecipanti sono ?The University of Akron Voices? (USA), ?Musica da camera Brno? (Rep.Ceca), ?The University of Akron Concert Choir? (USA), ?Prelude Mixed Choir? (Ungheria), ?The University of Akron Chamber Choir? (USA), ?Cantores Amicitiae? (Romania), ?Zbor sv. Nicolaja Litija? (Slovenia), ?Svanholm Singers? (Svezia), ?Cantemus Mixed Choir? (Ungheria), ?Riga Chamber Choir? (Lettonia), ?Brilliant Harmony? (Giappone).
Da ricordare il notevole ruolo e livello della giuria internazionale proveniente da Rep. Ceca, Nuova Zelanda, Belgio, Danimarca, Polonia, Germania, Svezia, Norvegia, Lettonia, Rep. di Serbia oltre che dall?Italia e composta da Alessandro Arbo, Fabrizio Barchi, Pavel Baxa, Marco Berrini, Andrea Giorgi, Karen Grylls, Geert Hendrix, Jesper Grove Jørgensen, Eugeniusz Kus, Jochen Modeß, Battista Pradal, Jan Yngwe, Ragnar Rasmussen e Mris Sirmais.
L?ingresso a questi due spettacoli è di 2,00 Euro.
Alle 21 presso il Teatro Tenda (Castello) di Gorizia, si terrà Serbia Folk, serata dedicata ai canti, danze e strumenti dell?area balcanica. A questa edizione dedicata alla Serbia si esibiranno i gruppi Talija e Novi Beograd. I biglietti avranno un costo di 5? per le poltroncine e di 2? per tutti gli altri posti a sedere e saranno disponibili presso la biglietteria del Teatro Tenda a partire da un?ora prima dell?inizio dello spettacolo oppure in prevendita presso la sede dell?Associazione ?Seghizzi? in via Buonarroti 28 a Gorizia (tel. 0481.547562 e-mail info@seghizzi.it) .
Si informa, inoltre, che verrà messo a disposizione degli spettatori dalle ore 20.00 fino alle ore 21.00 e al termine dello spettacolo, un bus navetta gratuito per il tragitto da Piazza Cavour al Castello.

Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche ?Seghizzi? a cura del CeRiDo

Riferimenti: seghizzi

7 luglio: il Messiah di Haendel a Grado

7 Luglio 2006 Nessun commento

Oggi venerdì 7 luglio 2006, alle ore 21.00, appuntamento con la grande musica al Palacongressi di Grado con l?Oratorio The Messiah di Georg Friedrich Haendel.
Per oltre duecento anni il Messiah di Haendel è rimasto in assoluto l?opera più ascoltata ed eseguita, per diverse ragioni di ordine artistico, culturale e religioso. La vita stessa di Haendel è scandita da situazioni spettacolari, in cui il Messiah occupa un posto rilevante. I rimandi a quest?opera abbondano anche nella nutrita aneddotica, a partire dai velocissimi tempi della sua composizione, alla sua prima esecuzione, al suo pubblico, alla storia variegata della sue interpretazioni e dei suoi interpreti. La critica musicale ha talvolta letto questa composizione con mal celato fastidio, proprio per la sua immensa popolarità che comunque non poteva mascherare una sostanza di tecnica musicale eccellente, quest?ultima caratterizzata da un contrappunto tanto rigoroso quanto fantasioso. Le splendide parti corali e la grandiosità patetica delle arie dei solisti, unite ad una strumentazione tutto sommato molto sobria, creavano le condizioni per una fama imperitura. Certo che il messaggio religioso che passava attraverso i testi biblici selezionati con particolare cura creava un motivo d?interesse attorno alla figura del Messia con la sua carica di speranza e la sua promessa di vita, un?incarnazione che apriva le porte ad una nuova vita. Tutto il Messiah è un atto di speranza, allo stesso tempo un atto di fede in Dio e nell?umanità e la gioia di una vita che trova sicurezza e salvezza. Seppur ancora lontani dai chiaroscuri romantici, pur tuttavia si colgono da un lato l?anticipazione della ?drammaticità? degli eventi nel senso di un?azione divina che crea stupefazione nella mente umana, e dall?altro sembra riecheggiare, soprattutto nella severità della tecnica contrappuntistica, il rigore della chiesa riformata. Non a caso la forma oratoriale assunta dalla composizione rappresenta una sorta di teatro sacro della parola, meglio ancora del Verbo. Il celebre Alleluia, che è quasi un repertorio d?obbligo per un infinito numero di cori, emblematizza il senso dell?esultanza e della gioia a dispetto delle miserie della vita umana, proprio perché essa è riscattata e pone le sue radici in una vita eterna, nella speranza di una felicità senza limiti, nella pace a cui più volte il testo fa riferimento. Pace in terra. Il Messiah non è una storia ma piuttosto una silloge di citazione bibliche o di testi ispirati alla Bibbia, accostati e assemblati con una logica allo stesso tempo musicale e teologica, il tutto con un occhio attento ad una spettacolarità che doveva tradursi in magnificenza sonora. Il Messiah, pur nella sua massiccia consistenza di oltre due ore di durata (nella versione originale), riesce a stemperarsi in un frastagliato mondo di recitativi, arie, cori e brani orchestrali. É proprio per la sua articolazione e la variegata fenomenologia che il Messiah cattura l?attenzione del pubblico dal principio alla fine, perché spettacolo è e spettacolo resta. A dar vita e a rinnovare il fascino imperituro del Messiah sarà questa volta la Grande Orchestra Sinfonica di Ijhevsk (Russia) che accompagnerà e sorreggerà i quattro solisti vincitori della specifica categoria dell?Oratorio del 12° Concorso Internazionale di Canto Solistico ?Seghizzi? nei ruoli vocali di Soprano, Contralto, Tenore, Basso. La parte corale sarà sostenuta dal Prelude Mixed Choir di Budapest in collaborazione con il Coro della Basilica di Aquileia, il Coro Seghizzi di Gorizia e il Coro Perosi di Fiumicello. Direttore e concertatore, il musicista polacco Eugeniusz Kus di Stettino, uno specialista di questo particolare genere musicale.
I biglietti d?ingresso allo spettacolo sono in prevendita al prezzo di 10,00 Euro presso la sede dell?Associazione ?Seghizzi? in via Buonarroti 28 a Gorizia (tel. 0481 547562 e-mail: info@seghizzi.it) e a Grado, presso il laboratorio d?arte L?ANZOLO in via Caprin 52 (tel. 0431 876221). La biglietteria del Palacongressi di Grado sarà aperta due ore prima dell?inizio dello spettacolo.

Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche ?Seghizzi? a cura del CeRiDo

Riferimenti: seghizzi

Categorie:Classica Tag: , , ,

Venerdì 7 luglio: Concorso Seghizzi ad Aquileia e Messiah a Grado

7 Luglio 2006 Nessun commento

Oggi, giovedì 7 luglio, alle ore 15.00 presso la Basilica di Aquileia (UD) si terrà il Gran Premio ?Basilica di Aquileia? della categoria IV musica policorale all?interno del 45° Concorso Internazionale di Canto Corale ?Seghizzi?. I cori partecipanti eseguiranno un programma di musica sacra a cappella o con accompagnamento strumentale basato su composizioni polifoniche scelte fra due differenti periodi dal 1400 fin ai giorni nostri. Sette i cori partecipanti: ?Riga Chamber Choir?- Lettonia, ?Cantemus Mixed Choir?- Ungheria, ?Camerata Vocale Zwickau e. V.? – Germania, ?Brilliant Harmony? – Giappone, ?The University of Akron Chamber Choir? – USA, ?Cantores Amicitiae? – Romania, ?The University of Akron Concert Choir? ? USA, per un totale di oltre 300 esecutori. L?ingresso è gratuito. La spettacolare cornice artistica rappresentata dalla Basilica di Aquileia, insigne monumento di arte, religione e storia, ben si addice al genere particolare di musica che sarà eseguito e che rappresenta, in qualche modo, una forma di teatro sonoro in cui le voci delle sezioni corali si chiamano e si rispondono secondo gli schemi di un?architettura musicale complessa che sfrutta proprio lo spazio come elemento del gioco sonoro. Il mondo della musica sacra sarà ancora protagonista nella serata di oggi al Palacongressi di Grado, dove alle ore 21.00 si potrà ascoltare di Georg Friedrich Haendel il celebre ?Messiah?, Oratorio per soli cori e orchestra che vedrà come esecutori la grande orchestra sinfonica di Ijhevsk (Udmurtia, Russia), e nei ruoli vocali di soprano, contralto, tenore e basso i cantanti vincitori del 12° Concorso internazionale di canto solistico ?Seghizzi? nella categoria V, unitamente ai cori Prelude Mixed Choir (Budapest, Ungheria), C. A. Seghizzi (Gorizia, Italia), Lorenzo Perosi (Fiumicello Ud, Italia) ed il Coro della Basilica di Aquileia (Aquileia UD, Italia) sotto la direzione del musicista polacco Eugeniusz Kus. Questo capolavoro assoluto del Settecento non smette mai di stupire per la straordinaria capacità di coniugare l?eccellente sapienza tecnica compositiva con lo straordinario fascino delle arie solistiche e corali, nonostante l?ardito virtuosismo della condotta delle parti. Un?opera che dopo duecento anni non ha segnato alcun calo di popolarità, anche fra un pubblico non specialista, evidentemente vuol dire che è baciata dalla grandezza del genio. Il prezzo del biglietto d?ingresso per questo concerto è di Euro 10,00. Per informazioni e prevendita rivolgersi a Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche dell?Associazione ?Seghizzi? via Buonarotti 28- 34170, Gorizia (tel. 0481.547562 fax 0481.536739 e-mail: info@seghizzi.it). Altro punto prevendita presso il Laboratorio d?arte L?Anzolo, via Caprin 52 a Grado; Tel. 0431.876221. La biglietteria del Palacongressi di Grado sarà aperta dalle ore 19.00

Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche ?Seghizzi? a cura del CeRiDo

Riferimenti: seghizzi