Archivio

Archivio per la categoria ‘Arte’

André Waignein, MISSA SOLEMNIS, Staranzano (GO) 3 luglio 2016

20 Giugno 2016 Nessun commento

DOMENICA 3 LUGLIO 2016, ore 21
STARANZANO (GO)
VIA MARTIRI DELLA LIBERTÀ
AZIENDA LA FERULA

André Waignein
MISSA SOLEMNIS
per orchestra di fiati
coro misto e soprano solista

  1. Introitus
  2. Kyrie
  3. Gloria
  4. Alleluia
  5. Credo
  6. Ave Maria
  7. Sanctus
  8. Pater Noster
  9. Agnus Dei
  10. Ite Missa Est

 

 

 

 

ESECUTORI

Coro “Perosi”, Fiumicello (UD)
Coro “Seghizzi”, Gorizia
Coro “Schiff”, Chiopris
direttore Italo Montiglio

MePZ “Duri” Col, Ajdovš?ina
direttrice Veronika Škedelj

Komorni Zbor “Grgar”, Nova Gorica
direttore Andrej Filipi?

soprano, Giulia Della Peruta

Orchestra di Fiati “Val Isonzo”, Gorizia
direttore e concertatore Fulvio Dose

Ingresso libero

 

ORGANIZZATORI E SPONSOR

ASSOCIAZIONE VAL ISONZO
COMUNE DI STARANZANO
BANCA DI CREDITO COOPERATIVO
DI STARANZANO E VILLESSE
PRO LOCO DI STARANZANO

Presentazione

La Missa solemnis” del compositore belga André Waignein (1942-2015) è stata eseguita in prima assoluta nella cattedrale di Aosta nell’aprile 2011. Il compositore ha vinto oltre 25 premi nazionali ed internazionali. La sua opera principale, “Cantate aux Etoiles”, è stata rappresentata nell’aprile1995 aBruxelles, in occasione del 50° anniversario dell’ONU.  Il suo repertorio comprende opere pedagogiche, musica da camera, musica per orchestra sinfonica e per banda e cori, ed al giorno d’oggi conta più di trecento composizioni edite in tutto il mondo. Waignein è  compositore poliedrico ed eclettico, la cui musica risulta estremamente vivace anche se di grande rigore e di elevata difficoltà tecnica. In essa si percepisce il suo talento e la facilità con la quale unisce diversi stili e differenti scritture. La “Missa solemnis” è marcata da un linguaggio personalissimo, grazie ad audaci situazioni armoniche e ritmiche ed esplorazioni in stili spesso distanti fra loro. La sua impronta jazz e pop (evidenziata da uno spiccato impianto ritmico) trova equilibrio in ampi e frequenti spazi lirici, che aprono squarci luminosi di meditazione. In altri termini, la spettacolarità dell’esecuzione non toglie nulla all’intensa spiritualità dell’ispirazione, anzi sembra voler dar fiato alla speranza di un mondo migliore, quasi una metabolizzazione dell’aggressività umana compiuta anche attraverso la pratica del far musica insieme e dell’ascolto comune.

COMUNICATO STAMPA SEGHIZZI 12 GIUGNO 2016

12 Giugno 2016 Nessun commento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 11 giugno a Gorizia nella sede dell’Associazione Seghizzi ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi che si svolgeranno a Gorizia e nella regione Friuli Venezia Giulia dal 18 al 25 luglio prossimo. Oltre ai componenti del consiglio direttivo dell’Associazione, a soci, a collaboratori ed ai rappresentanti della stampa, erano presenti per la Regione i consiglieri Rodolfo Ziberna e Diego Moretti, per la Fondazione Carigo il presidente Gianluigi Chiozza, per la CCIAA di Gorizia il presidente Gianluca Madriz, per il Comune di Gorizia l’assessore Stefano Ceretta, il direttore della BSI Marco Menato, Elisabetta Pecar per l’omonima Azienda, Ferruccio Bonato, presidente del “Perosi” in rappresentanza dei cori collaboratori, Cristina Masutto in simbolica rappresentanza delle amministrazioni comunali coinvolte nel Festival. Il presidente Montiglio ha esposto gli appuntamenti  delle iniziative Seghizzi: 55° Concorso internazionale di canto corale; 47° Convegno Seghizzi; 28° Grand Prix Seghizzi; 17° Trofeo di composizione; 14° Concorso internazionale di composizione corale; 14°  Seghizzinregione – circuito concertistico nel Friuli Venezia Giulia; 12°  Premio internazionale “Una vita per la direzione corale”; 9° Trofeo delle Nazioni; 3° Premio “Poesia in Musica”; 1° GAD – Gorizia Arte Diffusa . Naturalmente la competizione corale è l’iniziativa storicamente più rilevante e nota. In questa edizione parteciperanno 15 cori: Belarusian Song (Minsk, Bielorussia),, diretto da Irina Hramovich; Mixed Choir Huik! (Tallinn, Estonia) diretto da Kaspar Mänd; E Stuudio Youth Choir (Tartu, Estonia) diretto da Külli Lokko; Métaphores Female Choir (Grenoble, Francia) diretto da Maud Hamon-Loisance; Oxymore Male Choir (Grenoble, Francia) diretto da Maud Hamon-Loisance; Libero Coro Bonamici (Pisa, Italia) diretto da Ilaria Bellucci; Gruppo Vocale Giovanile Anakrousis (Trieste, Italia) diretto da Jari Jarc; Mixed Choir Anima (Riga, Lettonia) diretto da Ivars Krauze; Mixed Voice Choir Leliumai (Kaunas, Lituania) diretto da Dainius Druskis; Children’s Choir Ugnel? (Vilnius, Lituania) diretto da Valerija Skapien?; Wytwornia Jazz Choir (Lodz, Polonia) diretto da Maciej Salski; Dysonans Chamber Choir (Poznan, Polonia) diretto da Magdalena Wdowicka-Mackiewicz; Oscars Ungdomskör (Stoccolma, Svezia) diretto da Pär Olofsson; Lautitia Choir (Debrecen, Ungheria) diretto da József Nemes; Gizella Nõikar Veszprèm (Veszprèm, Ungheria) diretto da Gabriella Borbásné Gazdag . Le esibizioni degli oltre 500 esecutori saranna valutate da una giuria internazionale di dieci musicisti: Yang Li (Cina), Kim Bang Hae Ock (Corea del Sud), Yohannes Susanto Budi (Indonesia), Fabrizio Barchi (Italia) Luca Scaccabarozzi (Italia), Geert-Jan Van Beijeren (Paesi Bassi), Eugeniusz Kus (Polonia), Bozidar Crnjanski (Serbia), Josè Francisco Herrero (Spagna), Sebastjan Vrhovnik (Slovenia). Ad essi si aggiunge Michele Josia (Italia) per il concorso di composizione e Marko Munih come presidente del 28° Grand Prix Seghizzi, che rappresenta il momento di massima selezione per la conquista del vertice dei premi. Tutte le fasi del concorso (pomeriggi del 22 e 23 luglio, mattinata del 24 luglio),  il Grand Prix Seghizzi (pomeriggio del 24 luglio) e le premiazioni con il concerto di gala dei cori vincitori avranno luogo nel Teatro Verdi di Gorizia, ad ingresso gratuito. Oltre al concorso una posizione di tutto rilievo occupa il 14° Festival Seghizzinregione con un circuito di  15 concerti (dal 18 al 25 luglio) che toccherano le seguenti località della Regione: Gradisca d’Isonzo (GO),  Grado (GO), Gorizia, Monfalcone (GO), Villesse (GO), Campolongo-Tapogliano (UD), Cervignano (UD), Chiopris-Viscone (UD), Coseano (UD), Fiumicello (UD), Palmanova (UD), Tolmezzo (UD), Spilimbergo (PN). Faranno da corollario alle citate manifestazioni, altre iniziative quali il 12° premio internazionale Seghizzi “Una vita per la direzione corale” assegnato al musicista polacco Eugeniusz Kus, il Seghizzi Talk (incontri con i musicisti) una versione 2.0 del tradizionale convegno Seghizzi, e, dulcis in fundo, GAD Gorizia Arte Diffusa, una promozione delle realtà espositive artistiche goriziane, che costituisce un’opportunità di conoscenza offerta a cori, musicisti, ospiti e pubblico presenti a Gorizia per le manifestazioni Seghizzi. La complessa macchina organizzativa è supportata (gratuitamente ed appassionatamente) da un centinaio di persone fra quali ricordiamo componenti del coro “Perosi” di Fiumicello, del coro Seghizzi di Gorizia, nonchè di altri cori, amministrazioni comunali, associazioni culturali e musicali, aziende e simpatizzanti, Enti privati e pubblici. Un’estesa sinergia di forze senza le quali tutto sarebbe molto più difficile, se non addirittura impossibile. Proprio queste numerose  collaborazioni faranno sì che l’edizione 2016 delle manifestazioni musicali Seghizzi intende caratterizzarsi per una più ampia visibilità, partecipazione e coinvolgimento, per valorizzare non solo la dimensione musicale e culturale, ma anche quella sociale, umana e territoriale.

Conferenza stampa

7 Giugno 2016 Nessun commento

Sabato 11 giugno alle ore 11 a Gorizia nella sede dell’Associazione Seghizzi in Corso Verdi 85 avrà luogo la conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi 2016.


CECILIA SEGHIZZI “IMPRESSIONI”

6 Ottobre 2015 Nessun commento

Cecilia Seghizzi, IMPRESSIONI, pittura e musica
Gorizia, Galleria “Seghizzi”, Corso Verdi 85
dal 14 ottobre al 14 dicembre 2015
Orari di apertura:
lunedì e venerdì dalle 10.30 alle 14.30
mercoledì dalle 14.30 alle 18.30
domenica
dalle ore 10.30 alle 13.30 e dalle ore 15.30 alle 18.30

Da mercoledì 14 ottobre fino al 14 dicembre 2015 nella sede dell’Associazione Seghizzi a Gorizia in Corso Verdi 85 sarà aperta la mostra “Impressioni” dedicata alla pittura (ed alla musica) di Cecilia Seghizzi, integrando così due momenti e aspetti fondamentali dell’opera dell’artista goriziana. Il carattere integrato dell’iniziativa si pone l’obiettivo di attivare nuovi percorsi di conoscenza fra pubblici e fruitori diversi. Proprio per questo motivo il titolo “Impressioni” vuole riferirsi non soltanto alla poetica figurativa e musicale di Cecilia, ma anche alla finalità di sensibilizzare trasversalmente i visitatori ed i fruitori su diversi piani percettivi, culturali ed estetici. Proprio per questo all’iniziativa aderisce  anche il Piano Center Pecar di Gorizia. La mostra si avvarrà inoltre di espansioni virtuali con specifiche pagine web volte ad approfondire specifici aspetti e momenti della vita di Cecilia Seghizzi, una vita ricca di interessi non solo artistici. L’aver attraversato un intero secolo la rende anche testimone della vita di una città e di un’epoca particolarmente complessa, alla quale ha partecipato, a modo suo, con curiosità e gioia di vivere. Al posto della tradizionale inaugurazione ufficiale l’Associazione Seghizzi ha preferito programmare diverse iniziative di carattere editoriale, culturale e musicale, che saranno rese note in seguito.  Ingresso libero.

Associazione Seghizzi
Gorizia, Corso Verdi 85
Tel. 0481.530404

Finissage delle mostre di Enzo Valentinuz

30 Settembre 2015 Nessun commento
Venerdì 2 ottobre alle ore 21 a Gorizia nella sede dell’Associazione Seghizzi in Corso Verdi 85 avrà luogo il finissage della mostra “Dentro la Storia” di Enzo Valentinuz con la partecipazione musicale dei cori “Perosi” di Fiumicello (UD), “Seghizzi” di Gorizia, “Schiff” di Chiopris (UD). Canti, sintetico bilancio, saluti e conclusione … presso la Cicchetteria ai giardini.
Sabato 3 ottobre alle ore 11.00 presso il Caffè Teatro Verdi di Gorizia si svolgerà il finissage della seconda mostra dei Racconti in graffiti di Enzo Valentinuz (esposti nel locale) con un aperitivo di buon weekend.
Sarà molto gradita la partecipazione della S.V.

Estese a tutto settembre le mostre di Valentinuz

2 Settembre 2015 Nessun commento

La mostra di Enzo Valentinuz “Dentro la storia” rimarrà aperta ancora per tutto il mese di settembre nella sede dell’Associazione Seghizzi a Gorizia in Corso Verdi 85 con gli stessi orari: lunedì e venerdì dalle ore 10 alle 14; mercoledì dalle ore 14 alle 18. Protagoniste le pietre del Carso. Per la visita in altre giornate contattare l’associazione Seghizzi e-mail info@seghizzi.it . Ingresso libero. E’ stata estesa per tutto il mese di settembre anche l’altra mostra di Enzo Valentinuz (una narrazione di storie con la tecnica dei graffiti) presso il caffè del Teatro Verdi di Gorizia. Seguirà, nel mese di ottobre, presso la Galleria “Seghizzi”, una mostra dedicata alla pittrice e musicista Cecilia Seghizzi.

a

Enzo Valentinuz, Dentro la storia …, 7 luglio – 31 agosto

2 Luglio 2015 Nessun commento
Martedì 7 luglio 2015 alle ore 18.30 presso  la Galleria  ”Seghizzi” a Gorizia in Corso Verdi 85 sarà inaugurata la mostra di Enzo Valentinuz intitolata “Dentro la storia…”. La mostra sarà presentata dall’artista e critico Luciano de Gironcoli. L’esposizione rimarrà aperta fino al 31 agosto con i seguenti orari: lunedì e venerdì dalle ore 10 alle 14; mercoledì dalle ore 14.30 alle 18.30; martedì e giovedì dalle ore 10 alle 12; sabato e domenica su richiesta. Ingresso libero. In concomitanza con le manifestazioni musicali internazionali Seghizzi (18-27 luglio) la mostrà sarà aperta tutto il giorno. E’ opportuno infine ricordare che una delle opere di Enzo Valentinuz (immagine anche della mostra) è stata scelta dall’Associazione Seghizzi come logo delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi 2015. Una seconda mostra, sempre di opere di Enzo Valentinuz, sarà inaugurata il 15 luglio negli spazi espositivi del Caffè Teatro Verdi a Gorizia.
Enzo Valentinuz nasce a Romans d’Isonzo (Gorizia), dove tuttora vive e opera. Il suo percorso artistico si divide in due grandi esperienze lontane fra di loro oltre 30 anni: la prima nella seconda metà degli anni Sessanta; dopo il diploma di Maestro d’Arte in decorazione pittorica all’istituto d’arte di Gorizia, allievo di Cesare Mocchiutti, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia, sezione di Pittura, dove ha per maestro Bruno Saetti e l’allora assistente Carmelo Zotti. Nel 1968 c’è la sua prima personale e, di seguito, un’intensa attività di mostre che vicende personali interrompono nel 1973. Per oltre tre decenni l’arte diviene per Valentinuz un interesse coltivato solo in forma passiva, con la lettura, lo studio, le visite a mostre di maestri e colleghi. La ripresa è del 2004, quando il comune di Romans d’Isonzo gli chiede di aprire uno studio di pittura murale che diventa un luogo aperto al pubblico e ai giovani, dove spiegare e mostrare la nascita di opere d’arte realizzate con l’affresco e il graffito su intonaco. Da allora la sua attività non si ferma più e decine sono le personali e collettive alle quali partecipa in Friuli Venezia Giulia, Veneto, ma anche in Austria, Francia e Slovenia. È ospite di gallerie pubbliche e private, biblioteche, università e grandi tenute, che nel tessuto del Collio goriziano offrono luoghi di impatto storico e di forte legame con il territorio.
Le sue opere raccontano storie e passioni che rendono unico il nostro territorio. «Sono la materia che dona forma alla memoria». Così, i lavori dell’artista di Romans d’Isonzo sbarcheranno a Parigi. Dipinge con le pietre del Carso, tesse arazzi rigorosi nei quali trama e ordito sono schegge lapidee. Nelle sue opere ci sono la forza di un territorio aspro e affascinante e l’intensità di un passato intriso di storia della Grande Guerra, di sofferenze di uomini e donne. La storia umana e artistica del goriziano Enzo Valentinuz di Romans d’Isonzo è fortemente legata all’intensità della materia, al fascino atavico del territorio e alla cultura friulana. Le sue ultime opere sono inconfondibili e difficilmente definibili: mosaici di pietre, altorilievi, pitture-sculture, composizioni di segni e figure dai colori puri. La sua esperienza umana e artistica è strettamente legata alla sua terra: dal Carso isontino-giuliano alla cima italo-slovena del Matajur, dalla longobarda Cividale del Friuli al monte Sabotino, teatro delle battaglie della Grande Guerra. «Le pietre che io raccolgo nelle mie lunghe passeggiate – spiega Valentinuz – raccontano culture e lingue diverse, ma allo stesso tempo sono materia e ispirazione per dare forma alla memoria, tracciare i segni dei miei pensieri». Ne nascono opere dai linguaggi ora fantastici ora reali. Artista di formazione accademica, iniziata all’Istituto d’arte di Gorizia con Cesare Mocchiutti, Mario Sartori e Dino Basaldella e proseguita all’Accademia di Belle Arti di Venezia con Bruno Saetti e Carmelo Zotti, Valentinuz esprime la concretezza di mani sapienti che conoscono l’arte antica dell’affresco e dei graffi ti su intonaco, tecniche del passato, impegnative nella realizzazione che lui ha fatto rinascere, innervandole di nuova energia e significati. Lavori contraddistinti da colore e materia, campiture monocrome e contrastanti di luce e ombre.
http://www.seghizzi.it

Seghizzi 2015 – predstavitev v slovenšcini

26 Giugno 2015 Nessun commento

Kar celih trinajst dni bo Gorica (Italija) na svojem ozemlju gostila 27 kulturnih in glasbenih pomembnih dogodkov, ki jih organizira in  predstavlja društvo Seghizzi v sodelovanju s Srednjeevropskim  Kulturnim Institutom. 54. izvedba Mednarodnega tekmovanja pevskih zborov Seghizzi in 27. Grand Prix Seghizzi (Gorica, Gledališ?e Verdi, od 24. do 26. juljia) se bosta odvijala skupno z 13. Festivalom Seghizzinregione (od 18. do 27. julija) in 3. Festivalom Srednjeevropska glasbena sre?anja (od. 16. do 20. julija), predstavitve na katerih bo sodelovalo 16 zborov in okrog trideset glasbenikov in muzikologov, ki  prihajajo iz 17 evropskih in izven evropskih držav, zahvaljujo? široki mreži deželnih, državnih in mednarodnih sodelovanj javnih, društvenih, akademskih in podjetniških institucij.

Vsebinsko najpomembnejši  element je sestavljen iz izbranih zborov, ki vam ga bomo pravkar našteli:Beijing Philharmonic Choir (Peking, Kitajska), vodi Yang Li; Yonsei University Concert Choir (Seul, Južna Koreja), vodi Hae Oek Eunice Kim Bang; Coro San Benildo (Manila, Republika Filipini), vodi Lorenzo C. Gealogo; Its Student Choir (Surabaya, Indonezija), vodi Budi Susanto Yohanes; Clam Chowder (Milano, Italija), vodi Giorgio Ubaldi; Sankofa Gospel Ensemble (Milano, Italija), vodi Carlo Rinaldi; Torino Vocal Ensemble (Torino, Italija), vodi Luca Scaccabarozzi; Female Choir Liepos (Vilnius, Litva), vodi Audron? Steponavi?i?t? Zupkauskien?; Sancta Sunniva Chamber Choir (Bergen, Norveška), vodi Tore Kloster; University of Warsaw Choir (Varšava, Poljska), vodi Irina Bogdanovich; Choir Technik STU (Bratislava, Slovaška), vodi Petra Torkošová; APZ Maribor (Maribor, Slovenija), vodi Tadeja Vulc; Khmelnytskyi Chamber Choir (Khmelnytskyi, Ukraijna), vodi Ihor Tsmur; Chorus Matricanus Female Choir (Százhalombatta, Madžarska), vodi Anna F?ri; Girls Choir Ellerhein (Tallinn, Estonija) – Zmagovalni zbor 26. Grand Prix Seghizzi 2014 – vodi Ingrid Kõrvits; Coro Lorenzo Perosi (Fiumicello, Italija) e Coro Seghizzi (Gorizia, Italija), vodi Italo Montiglio.

Mednarodno žirijo sestavlja 11 clanov: Tone Bianca Sparre Dahl (Norveška), Božidar Crnjanski (Srbija), Paul Steegmans (Belgija), Pietro Ferrario (Italija), Ingrid Korvits (Estonija), Sofia Soderberg Eberhardt (Švedska), Eugeniusz Kus (Poljska), Mauro Marchetti (Italija), Arwin Q. Tan (Republika Filipini), Angelo Maria Trovato (Italija), Marko Munih (Slovenija).

V društvu Seghizzi so se odlocili, da bodo Marku Munihu podelili 11. Mednarodno priznanje Seghizzi “Življenje za vodenje pevskih zborov”, ne le zaradi umetniških in profesionalnih  zaslug, pa? pa tudi za poklon njegovi 50. obletnico udeležbe na tekmovanju Seghizzi in za neprekinjeno sodelovanje z goriškim društvom.

 

13. Festival Seghizzinregione se bo odvijal od 18. do 27. juljia na deželnem ozemlju z izvedbo 16. koncertov  zahvaljujo?ob?ini, župnijam, društvom in lokalnim zborom iz 14 krajev: Aiello (UD), Spilimbergo (PN), Fiumicello (UD), Aiello del Friuli (UD), Tolmezzo (UD), Gorizia, Susegana (TV), Ronchi dei Legionari (GO), Coseano (UD), Palmanova (UD), Gradisca d’Isonzo (GO), Cervignano (UD), Moraro (GO), Chiopris Viscone (UD), Monfalcone (GO).

Prevod v slovenšcino, Lorenzo Drascek

 

http://www.seghizzi.it

15-27 July: Seghizzi – ICM an impressive international musical and cultural program

20 Giugno 2015 Nessun commento

For thirteen days the city of Gorizia(Italy) and its territory will be the focus of 27 major cultural and musical events promoted and organized by Seghizzi Association  in strategic collaboration with the ICM – Istituto Culturale Mitteleuropeo. The 54th edition of the International Choral Competition Seghizzi and the 27thGrand Prix Seghizzi (Gorizia, Teatro Verdi, July 24 to 26) will intertwine with the 13th edition of the Festival Seghizzinregione (July 18 to 27) and with the 3rd festival “Incontri Musicali  Mitteleuropei” (16-20 July),all events in which 16 choirs and thirty musicians and musicologists will  take part. They come from 17 European and non-European countries thanks to an extensive network of collaborations, both national and international, with public institutions, associations, academies and businesses.

The most substantial element is made up by carefully selected choirs listed below:Beijing Philharmonic Choir (Beijing, China),  directed by  Yang Li; Yonsei University Concert Choir (Seul, South Corea) directed by  Hae Oek Eunice Kim Bang; Coro San Benildo (Manila, Philippines) directed by Lorenzo C. Gealogo; Its Student Choir (Surabaya, Indonesia) directed by Budi Susanto Yohanes; Clam Chowder (Milan,Italy) directed by Giorgio Ubaldi; Sankofa Gospel Ensemble (Milan, Italy) directed by Carlo Rinaldi; Torino Vocal  Ensemble  (Torino,  Italy)  directed  by  Luca  Scaccabarozzi;  Female  Choir  Liepos  (Vilnius,  Lithuania)directed by da Audrone Steponaviciute Zupkauskien;  Sancta Sunniva Chamber Choir  (Bergen,  Norway) directed by Tore Kloster; University Of  Warsaw University (Warsaw, Poland) directed by Irina Bogdanovich; Choir  Technik  STU  (Bratislava,  Slovakia)  directed  by  Petra  Torkošová;  APZ  Maribor  (Maribor,  Slovenia) directed  by  Tadeja  Vulc;  Khmelnytskyi  Chamber  Choir  (Khmelnytskyi,  Ukraine)  directed  by  Ihor  Tsmur; Chorus Matricanus Female Choir  (Százhalombatta,  Hungary) directed by Anna F?ri;  Girls Choir  Ellerhein(Tallinn, Estonia) – Winning Choir of the 26th Grand Prix Seghizzi 2014 – directed by Ingrid Kõrvits; Coro “Lorenzo Perosi” (Fiumicello, Italy) and Coro “Seghizzi” (Gorizia, Italy) directed by Italo Montiglio.

Eleven are the members of the International Jury:Tone Bianca Sparre Dahl (Norway), Božidar Crnjanski (Serbia),  Paul  Steegmans (Belgium), Pietro Ferrario(Italy),  Ingrid  Korvits  (Estonia),  Sofia  Soderberg  Eberhardt  (Sweden),  Eugeniusz  Kus  (Poland),  MauroMarchetti (Italy), Arwin Q. Tan (Philippines), Angelo Maria Trovato (Italy), Marko Munih (Slovenia).

 

Great emphasis will be given to Marko Munih. Seghizzi Association has decided to award Marko Munih withthe 11th international Seghizzi  prize “A Life for  the choral  direction” not only for  his many artistic and professional merits, but also as a tribute to him on the 50th anniversary of his participation in the Seghizzichoral competition and for his subsequent uninterrupted cooperation with the initiatives of the Seghizziassociation.

The 13th Festival Seghizzinregione (July 18 to 27) is made up of 16 concerts performed in different towns of the Region. This is possible thanks to the help of municipalities, parishes, associations and local choirs of 15 different towns: Aiello (UD),  Spilimbergo (PN),  Fiumicello (UD),  Aiello del  Friuli  (UD),  Tolmezzo (UD),Gorizia, Susegana (TV), Ronchi dei Legionari (GO), Coseano (UD), Palmanova (UD), Gradisca d’Isonzo (GO),Cervignano (UD), Moraro (GO), Chiopris Viscone (UD), Monfalcone (GO).

http://www.seghizzi.it

Presentazione degli eventi Seghizzi 2015

14 Giugno 2015 Nessun commento

Sabato 13 giugno alle ore 11 nella Sala Bianca del Municipio di Gorizia, alla presenza del sindaco Ettore Romoli, dell’Assessore Stefano Ceretta, del consigliere regionale Alessio Gratton in rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia, del dott. Giulio Grendene rappresentante della CCIAA di Gorizia, della dott.ssa Antonella Gallarotti per la FondazioneCarigo, del prof. David Macculi per l’ICM e dell’intero Consiglio direttivo dell’Associazione e del direttore artistico Marco Munih, il presidente della “Seghizzi Italo Montiglio ha esposto le novità ed i dati relativi alle manifestazioni Seghizzi – ICM, un imponente cartellone musicale e culturale internazionale.

Per ben tredici giorni Gorizia ed il suo territorio saranno al centro 27 di eventi culturali e musicali di rilievo promossi ed organizzati dall’associazione Seghizzi in collaborazione strategica con l’ICM Istituto Culturale Mitteleuropeo. La 54esima edizione del concorso internazionale di canto corale Seghizzi ed il 27° Grand Prix Seghizzi (Gorizia, Teatro Verdi, 24-26 luglio) si intrecceranno con il 13° festival Seghizzinregione (18-27 luglio) e con il 3° festival “Incontri Musicali Mitteleuropei”(16-20 luglio), manifestazizioni tutte alle quali parteciperanno 16 cori ed una trentina di musicisti e musicologi provenienti da 17 Nazioni europee ed extraeuropee grazie ad una estesa rete di collaborazioni regionali, nazionali ed internazionali di 35 istituzioni pubbliche, associative, accademiche ed aziendali.

L’elemento più “corposo” è costituito dai selezionatissimi cori che qui di seguito elenchiamo: Beijing Philharmonic Choir (Pechino, Cina), diretto da Yang Li; Yonsei University Concert Choir (Seul, Corea del Sud) diretto da Hae Oek Eunice Kim Bang; Coro San Benildo  (Manila, Filippine) diretto da Lorenzo C. Gealogo; Its Student Choir (Surabaya, Indonesia) diretto da Budi Susanto Yohanes; Clam Chowder (Milano, Italia) diretto da Giorgio Ubaldi; Sankofa Gospel Ensemble (Milano, Italia) diretto da Carlo Rinaldi; Torino Vocal Ensemble (Torino, Italia) diretto da Luca Scaccabarozzi; Female Choir Liepos (Vilnius, Lituania) diretto da Audrone Steponaviciute Zupkauskiene; Sancta Sunniva Chamber Choir (Bergen, Norvegia) diretto da Tore Kloster; University Of Warsaw University (Varsavia, Polonia) diretto da Irina Bogdanovich; Choir Technik Stu (Bratislava, Slovacchia) diretto da Petra Torkosova; Maribor APZ, direttrice Tadeja Vulz (Maribor, Slovenia); Khmelnytskyi Chamber Choir (Khmelnytskyi, Ucraina) diretto da Ihor Tsmur; Chorus Matricanus Female Choir (Százhalombatta, Ungheria) diretto da Anna Furi; Girls Choir Ellerhein (Tallinn, Estonia) – Coro vincitore del 26° Grand Prix Seghizzi 2014- diretto da Ingrid Kõrvits; Coro Lorenzo Perosi (Fiumicello, Italia); Coro Seghizzi (Gorizia, Italia) diretti da Italo Montiglio.

Undici i membri della giuria internazionale: Tone Bianca Sparre Dahl (Norvegia), Božidar Crnjanski (Serbia), Paul Steegmans (Belgio), Pietro Ferrario (Italia), Ingrid Korvits (Estonia), Sofia Soderberg Eberhardt (Svezia), Eugeniusz Kus (Polonia), Mauro Marchetti (Italia), Arwin Q. Tan (Filippine), Angelo Maria Trovato (Italia), Marko Munih (Slovenia). Per Marko Munih un rilievo particolare, infatti l’Associazione Seghizzi, in accordo conla Feniarco, ha deciso di assegnare l’ 11° premio internazionale Seghizzi “Una vita per la direzione corale” non solo per il molti meriti artistici e professionali, ma anche come omaggio nel 50° anniversario della sua partecipazione al concorso Seghizzi e per la successiva ininterrotta collaborazione con le iniziative del sodalizio goriziano.

Il 13° festival Seghizzinregione (dal 18 al 27 luglio)  si articolerà sul  territorio con 15 concerti grazie alla collaborazione di amministrazioni comunali, Parrocchie, Associazioni e cori locali in tredici località: Spilimbergo (PN), Fiumicello (UD), Tolmezzo (UD), Gorizia, Susegana (TV), Ronchi dei Legionari (GO),  Coseano (UD), Palmanova (UD), Gradisca d’Isonzo (GO), Cervignano (UD), Moraro (GO), Chiopris Viscone (UD), Monfalcone (GO).  Il festival Seghizzinregione sarà preceduto e s’intreccerà con il 3°  festival “Incontri Musicali Mitteleuropei” che prevede dieci eventi concertistici (cameristici ed orchestrali) e congressuali dal 16 al 20 luglio a Sagrado, Gorizia e Gradisca d’Isonzo.

Va infine ricordato che ll logo di riferimento dell’edizione 2015 delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi sarà rappresentato da un’opera dell’artista Enzo Valentinuz, al quale vengono dedicate due mostre in concomitanza con gli eventi “Seghizzi”. La prima mostra sarà inaugurata domenica 5 luglio alle ore 21.00 nella sede dell’Associazione Seghizzi a Gorizia in Corso Verdi 85;  la seconda sarà inaugurata nel caffè Teatro Verdi la sera del giorno 15 luglio. Last but not least, è giusto ricordare i premi delle categorie storiche del concorso Seghizzi, dedicati alla memoria del musicista goriziano Mirko Špacapan, per decenni anche figura di spicco della cultura, non solo cittadina.

http://www.seghizzi.it