Archivio

Post Taggati ‘cori’

Calendario generale SEGHIZZI 2018

19 Gennaio 2018 Nessun commento

Scadenze iscrizioni concorsi SEGHIZZI 2018

3 Gennaio 2018 Nessun commento

57° concorso internazionale di canto corale
16° Festival internazionale concertistico “Seghizzinregione”
Scadenza iscrizioni 1° marzo 2018
http://www.seghizzi.it/concorso-corale-2018/

 

3° concorso artistico enogastronomico “Artusi” (musica, fotografia, narrativa)
Scadenza iscrizioni  20 aprile 2018
http://www.seghizzi.it/wp-content/uploads/2017/12/III-concorso-artisticoenogastronomico-Artusi.pdf

16°  concorso internazionale di canto cameristico solistico con accompagnamento di pianoforte
Scadenza iscrizioni  31 maggio 2018
http://www.seghizzi.it/wp-content/uploads/2017/09/Bando-e-regolamento.pdf

 

16° concorso internazionale di com posizione corale
Scadenza iscrizioni  20 giugno 2018
http://www.seghizzi.it/wp-content/uploads/2017/09/Regolamento-di-composizione-2018.pdf

 

 

Associazione Seghizzi, Corso Verdi 85, Casella postale 7, 34170 Gorizia

info.seghizzi@gmail.com   – info@seghizzi.it

Tel. 0481.530404 – Cell. 335.8018607

Seghizzi Homr page www.seghizzi.it

Seghizzinews http://seghizzinews.blog.tiscali.it

57° concorso internazionale di canto corale Seghizzi 2018

1 Ottobre 2017 Nessun commento

57° concorso internazionale di canto corale Seghizzi 2018 www.seghizzi.it/concorso-corale-2018/
57th international choral singing Seghizzi 2018 www.seghizzi.it/en/choral-singing-competition-2018/

Aggiornato SEGHIZZI WORLD, il nostro canale su Youtube

21 Settembre 2017 Nessun commento

E’ stato completato il caricamento dei video del 56° concorso internazionale di canto corale Seghizzi 2017. Grazie al lavoro di audio-video registrazione e pubblicazione di Adriano Cirillo e Filippo Terni ! Il nostro canale ( SEGHIZZI WORLD ) su Youtube, realizzato e curato da Filippo Terni a partire dal 2011, ha raggiunto quasi 250.000 visualizzazioni. Un ottimo risultato.

Progetto Seghizzi 2018

11 Settembre 2017 Nessun commento

Le prossime MANIFESTAZIONI MUSICALI INTERNAZIONALI SEGHIZZI avranno luogo a Gorizia e nella regione Friuli Venezia Giulia dal 14 al 23 luglio 2018. Pur nella loro variegata fenomenologia, determinata dalla loro genesi storica nel corso dei decenni precedenti, tuttavia si sviluppano e si articolano secondo un progetto unitario che ha come centro motore il rapporto dinamico fra canto e poesia nelle sue espressioni corali, solistiche e di recitazione; una triplice direzione che unifica anche le iniziative principali con quelle integrative. Qui di seguito, in ordine cronologico storico le riportiamo, mettendo in risalto grafico quelle che rappresentano i tre filoni principali sopra descritti.

57°    CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO CORALE

49°    Convegno musicologico sulla musica contemporanea

30°    Grand Prix Seghizzi

19°    Trofeo di composizione

16°    Concorso internazionale di composizione corale

16°    Seghizzinregione – festival  concertistico nel Friuli Venezia Giulia

16°    CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO SOLISTICO CAMERISTICO

15ª    Mostra-Mercato dell’editoria musicale

14°    Premio internazionale “Una vita per la direzione corale”

11°    Trofeo delle Nazioni

  5°   PREMIO FESTIVAL INTERNAZIONALE “POESIA IN MUSICA”

  2ª   Rassegna collettiva internazionale di pittura

 

Ed inoltre le strutture associative permanenti:

  • Coro a voci miste “Seghizzi” (dal 1920)
  • Attività editoriali (dal 1971)
  • Biblioteca e Archivio di Musica (dal 1980)
  • Galleria d’arte contemporanea (dal 2007)
  • Centro di ricerca e documentazione musicale (dal 1985)
  • EDIS – Edizioni discografiche Seghizzi (dal 2011)
  • ESO – Edizioni Seghizzi Online (dal 2013)

 

Dall’elenco sopra riportato si deduce la complessità organizzativa delle iniziative “Seghizzi” e la loro profonda storicità. Va giustamente ricordato che sul piano cronologico le attività della “Seghizzi” hanno preso vita dal costituirsi di un coro e che da esso sono state sostenute e supportate, ma che col tempo da esso si sono in rese “autonome”, per cui anche formalmente dal 1998  la formazione corale è solo una parte dell’attuale Associazione Seghizzi, associazione che rappresenta unitariamente l’eredità storica unitaria dalle molte anime artistiche e culturali. La nuova sede dell’Associazione “Seghizzi” a Gorizia in Corso Verdi simbolizza la continuità del proprio impegno quasi centenario e l’intenzione di valorizzare al meglio le molteplici iniziative create, rafforzando ed ampliando tutto ciò che la propria storia suggerisce (non solo musicale) e contemporaneamente aprendosi a tutte le realtà associative che si dimostrano disponibili alla collaborazione in ambito musicale, culturale, artistico e sociale. Una sinergia che è già attiva nelle attuali iniziative e che ha consentito e consente di raggiungere i risultati straordinari che l’Associazione Seghizzi può vantare e che gratifica le migliaia di persone che con disinteressata generosità e dedizione appassionata hanno aderto alle nostre proposte.

BlogNOTE(s), finali del 56° Concorso Seghizzi, 23 luglio 2017 – Appunti privati di viaggio musicale

24 Luglio 2017 Nessun commento

1 A

GREX VOCALIS: Ecco mormorar l’onde di Monteverdi è stato eseguito con morbidezza ed eleganza di fraseggio. Il Sanctus dalla Missa Papae Marcelli di Palestrina è stata un’ottima esecuzione con sonorità chiara, equilibrata e trasparente.

 

GEMMA SINGERS: bellissimo timbro, slancio esecutivo e brillantezza nel brano di Palestrina a doppio coro a 8 voci Surge illuminare Jerusalem. . Grandissimo equilibrio timbrico tra i due semicori, difficile da ottenere da un gruppo di soli 14 elementi. Il mottetto Inviolata a 12 voci miste di Josquin Desprez è stato praticamente eseguito a parti reali. Controllo vocale paragonabile a un ensemble professionale. Incredibile la complessità dell’intreccio contrappuntistico, reso con chiarezza adamantina ed equilibrio unico: entusiasmante!

 

1 C

YOUTH CHOIR CANTEMUS: oltre alle ormai note qualità sonore, il coro dà prova nel brano Ergebung di Hugo Wolf di padroneggiare assai bene gli insidiosi cromatismi tardoromantici di questa pregevole partitura. Il secondo, delicato brano, Give ear to my prayer di Gretchaninoff, è stato reso con dolcezza e morbidezza onirica. Qui il coro riesce a dispiegare tutto il suo range dinamico, dalla più fremente invocazione sino a un intimo ripiegarsi in pianissimo.

 

GREX VOCALIS: il primo dei 4 Salmi op.74 per baritono solista e coro, ultima composizione di Grieg, ha potuto far apprezzare un colore molto bello e compatto dell’insieme. Più convincente l’interpretazione di un classico del repertorio romantico a cappella come Richte mich Gott di Mendelssohn: suono pieno e luminoso nei fortissimo.

 

1 D

LOBOC CHILDREN’S CHOIR: il primo brano affrontato per la finale è stato Northern Lights di Gjeilo nella versione per coro femminile, trasposta un tono sopra. Esecuzione condotta con dolcezza e garbo: non facile, viste le continue tessiture sovracute in piano dei soprani. In Hosanna di Nystedt vengono apprezzate appieno le capacità tecniche veramente notevoli di questi piccoli cantori. Tutte le difficoltà ritmiche e di tessiture estreme di questo meraviglioso brano vengono brillantemente superate.

 

YOUTH CHOIR CANTEMUS: L’Ave Regina di Ko Matsushita è un brano ritmicamente complesso e virtuosistico, data la velocità d’esecuzione. Il coro moldavo ne ha fornito un’interpretazione assolutamente brillante. Il 2° stupefacente brano di Igor Iachimciuc per l’inedito organico di doppio coro a 16 voci pari (!) ha lasciato tutti a bocca aperta, per l’incredibile maestria e scioltezza del gruppo nell’affrontare e risolvere i più ardui problemi vocali, ritmici e d’intonazione, il tutto pure impreziosito da una efficace coreografia.

 

CHAMBER CHOIR SOPHIA: magnifica esecuzione del celebre Water Night di Eric Whitacre, con una sonorità piena di sommessa passione. Equilibri perfetti anche negli accordi-cluster sino a 14 voci. La scelta del secondo brano è ricaduta su Stars di Esenvalds, e forse è mancato un po’ uno stacco stilistico e di carattere rispetto al brano precedente. Il brano in sé e la sua esecuzione è stato comunque spettacolare, con il magico espediente dell’etereo suono dell’armonica a bicchieri a formare un pedale multiplo per tutta la durata del brano: esecuzione altrettanto magica e perfetta.

 

GEMMA SINGERS: Dopo il delicato pezzo di Walton, ha soprattutto colpito la perfetta esecuzione del Gloria dalla Missa Lux et Origo dell’ungherese Levente Gyongyosi, uno dei più interessanti compositori di musica corale d’oggi. La partitura a 5 voci miste alterna sapientemente frammenti monodici di gregoriano a elaborazioni polifoniche sorprendenti per l’originalità ritmica e armonica, davvero non comuni.

 

 2 A

LOBOC CHILDREN’S CHOIR: esordiscono con un brano ritmicamente incatenanteche lascia largo spazio a emissioni vocali non canoniche, con grida e percussioni di tamburello come contorno. Più tradizionale (e un po’ anonimo) il 2° brano.

 

YOUTH CHOIR CANTEMUS: Ha soprattutto colpito il 2° brano, molto articolato e composto da sezioni caratterialmente molto contrastanti, con la presenza di vari assoli, duetti e passi di danza.

 

GREX VOCALIS: in bilico tra dolce malinconia ed estroversione il programma presentato dal gruppo di Oslo. Un po’ calata l’intonazione per il 1° brano. Decisamente riuscita l’esecuzione del 2° pezzo, Finaste Jenta: pregevole e godibile già il brano in sé.

 

APZ TONE TOMSIC: Molto morbida e curata l’esecuzione del 1° brano, dal carattere calmo e meditativo. Molto interessante il 2° brano Visoki Rej di L. Lebic e il suo tempo di polka che incrementa gradualmente in modo vorticoso, passando attraverso varie tonalità. Esecuzione brillante e piena di brio.

 

SOPHIA CHAMBER CHOIR: Suggestivo il 1° brano basato su una melodia affidata a un soprano solista con suoni-pedale prolunganti in eco le note toccate dalla linea melodica. Più complesso il 2° brano, che articola lente sezioni accordali a 8 voci ad altre più marcatamente ritmiche, a 5-6 voci.

 

2 B

LOBOC CHILDREN’S CHOIR: Assai originale arrangiamento a cappella dello spiritual Good News, reso con spirito e vocalità appropriata. L’ultimo brano non fa che confermare la particolare bontà nella resa di questo repertorio da parte di questi giovani fanciulli.

 

2 C

CORO HEBEL: fornisce un’esecuzione estremamente suadente e ipnotica di Fix you dei Coldplay. Sorprendente il tocco latino-americano conferito al ritornello de Nel blu dipinto di blu. Riconfermati gli eccellenti equilibri e fusione di questo notevole gruppo, oltre alla bontà e funzionalità degli arrangiamenti del direttore.

 

CANTEMUS: si è forse sentita la mancanza di una vocalità realmente pop nell’esecuzione di Bohemian Rhapsody dei Queen. Goodbye my lovearrangiato a 5 voci in stile close-harmonycon dinamiche in pianissimo estremoha invece sortito un effetto più originale e suadente.

 

LOBOC CHILDREN’S CHOIR: suono pulito e in stile pop con belle coreografie nel brano “Wake me up”. Concludono il programma con un’espressiva e malinconica versione corale con testo della celeberrima “Gabriel’s Oboe” di Ennio Morricone. Brillantemente superati anche gli ostacoli dell’emissione dei sovracuti con dinamica piano: gradevole esecuzione!

Rassegna Stampa Seghizzi 2016

15 Dicembre 2016 Nessun commento

Press Review Seghizzi 2016

Manifestazioni Seghizzi 2016

10 Luglio 2016 Nessun commento

COMUNICATO STAMPA SEGHIZZI 12 GIUGNO 2016

12 Giugno 2016 Nessun commento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 11 giugno a Gorizia nella sede dell’Associazione Seghizzi ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi che si svolgeranno a Gorizia e nella regione Friuli Venezia Giulia dal 18 al 25 luglio prossimo. Oltre ai componenti del consiglio direttivo dell’Associazione, a soci, a collaboratori ed ai rappresentanti della stampa, erano presenti per la Regione i consiglieri Rodolfo Ziberna e Diego Moretti, per la Fondazione Carigo il presidente Gianluigi Chiozza, per la CCIAA di Gorizia il presidente Gianluca Madriz, per il Comune di Gorizia l’assessore Stefano Ceretta, il direttore della BSI Marco Menato, Elisabetta Pecar per l’omonima Azienda, Ferruccio Bonato, presidente del “Perosi” in rappresentanza dei cori collaboratori, Cristina Masutto in simbolica rappresentanza delle amministrazioni comunali coinvolte nel Festival. Il presidente Montiglio ha esposto gli appuntamenti  delle iniziative Seghizzi: 55° Concorso internazionale di canto corale; 47° Convegno Seghizzi; 28° Grand Prix Seghizzi; 17° Trofeo di composizione; 14° Concorso internazionale di composizione corale; 14°  Seghizzinregione – circuito concertistico nel Friuli Venezia Giulia; 12°  Premio internazionale “Una vita per la direzione corale”; 9° Trofeo delle Nazioni; 3° Premio “Poesia in Musica”; 1° GAD – Gorizia Arte Diffusa . Naturalmente la competizione corale è l’iniziativa storicamente più rilevante e nota. In questa edizione parteciperanno 15 cori: Belarusian Song (Minsk, Bielorussia),, diretto da Irina Hramovich; Mixed Choir Huik! (Tallinn, Estonia) diretto da Kaspar Mänd; E Stuudio Youth Choir (Tartu, Estonia) diretto da Külli Lokko; Métaphores Female Choir (Grenoble, Francia) diretto da Maud Hamon-Loisance; Oxymore Male Choir (Grenoble, Francia) diretto da Maud Hamon-Loisance; Libero Coro Bonamici (Pisa, Italia) diretto da Ilaria Bellucci; Gruppo Vocale Giovanile Anakrousis (Trieste, Italia) diretto da Jari Jarc; Mixed Choir Anima (Riga, Lettonia) diretto da Ivars Krauze; Mixed Voice Choir Leliumai (Kaunas, Lituania) diretto da Dainius Druskis; Children’s Choir Ugnel? (Vilnius, Lituania) diretto da Valerija Skapien?; Wytwornia Jazz Choir (Lodz, Polonia) diretto da Maciej Salski; Dysonans Chamber Choir (Poznan, Polonia) diretto da Magdalena Wdowicka-Mackiewicz; Oscars Ungdomskör (Stoccolma, Svezia) diretto da Pär Olofsson; Lautitia Choir (Debrecen, Ungheria) diretto da József Nemes; Gizella Nõikar Veszprèm (Veszprèm, Ungheria) diretto da Gabriella Borbásné Gazdag . Le esibizioni degli oltre 500 esecutori saranna valutate da una giuria internazionale di dieci musicisti: Yang Li (Cina), Kim Bang Hae Ock (Corea del Sud), Yohannes Susanto Budi (Indonesia), Fabrizio Barchi (Italia) Luca Scaccabarozzi (Italia), Geert-Jan Van Beijeren (Paesi Bassi), Eugeniusz Kus (Polonia), Bozidar Crnjanski (Serbia), Josè Francisco Herrero (Spagna), Sebastjan Vrhovnik (Slovenia). Ad essi si aggiunge Michele Josia (Italia) per il concorso di composizione e Marko Munih come presidente del 28° Grand Prix Seghizzi, che rappresenta il momento di massima selezione per la conquista del vertice dei premi. Tutte le fasi del concorso (pomeriggi del 22 e 23 luglio, mattinata del 24 luglio),  il Grand Prix Seghizzi (pomeriggio del 24 luglio) e le premiazioni con il concerto di gala dei cori vincitori avranno luogo nel Teatro Verdi di Gorizia, ad ingresso gratuito. Oltre al concorso una posizione di tutto rilievo occupa il 14° Festival Seghizzinregione con un circuito di  15 concerti (dal 18 al 25 luglio) che toccherano le seguenti località della Regione: Gradisca d’Isonzo (GO),  Grado (GO), Gorizia, Monfalcone (GO), Villesse (GO), Campolongo-Tapogliano (UD), Cervignano (UD), Chiopris-Viscone (UD), Coseano (UD), Fiumicello (UD), Palmanova (UD), Tolmezzo (UD), Spilimbergo (PN). Faranno da corollario alle citate manifestazioni, altre iniziative quali il 12° premio internazionale Seghizzi “Una vita per la direzione corale” assegnato al musicista polacco Eugeniusz Kus, il Seghizzi Talk (incontri con i musicisti) una versione 2.0 del tradizionale convegno Seghizzi, e, dulcis in fundo, GAD Gorizia Arte Diffusa, una promozione delle realtà espositive artistiche goriziane, che costituisce un’opportunità di conoscenza offerta a cori, musicisti, ospiti e pubblico presenti a Gorizia per le manifestazioni Seghizzi. La complessa macchina organizzativa è supportata (gratuitamente ed appassionatamente) da un centinaio di persone fra quali ricordiamo componenti del coro “Perosi” di Fiumicello, del coro Seghizzi di Gorizia, nonchè di altri cori, amministrazioni comunali, associazioni culturali e musicali, aziende e simpatizzanti, Enti privati e pubblici. Un’estesa sinergia di forze senza le quali tutto sarebbe molto più difficile, se non addirittura impossibile. Proprio queste numerose  collaborazioni faranno sì che l’edizione 2016 delle manifestazioni musicali Seghizzi intende caratterizzarsi per una più ampia visibilità, partecipazione e coinvolgimento, per valorizzare non solo la dimensione musicale e culturale, ma anche quella sociale, umana e territoriale.

Conferenza stampa

7 Giugno 2016 Nessun commento

Sabato 11 giugno alle ore 11 a Gorizia nella sede dell’Associazione Seghizzi in Corso Verdi 85 avrà luogo la conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni musicali internazionali Seghizzi 2016.