Archivio

Post Taggati ‘MISSA SOLEMNIS’

André Waignein, MISSA SOLEMNIS, Staranzano (GO) 3 luglio 2016

20 Giugno 2016 Nessun commento

DOMENICA 3 LUGLIO 2016, ore 21
STARANZANO (GO)
VIA MARTIRI DELLA LIBERTÀ
AZIENDA LA FERULA

André Waignein
MISSA SOLEMNIS
per orchestra di fiati
coro misto e soprano solista

  1. Introitus
  2. Kyrie
  3. Gloria
  4. Alleluia
  5. Credo
  6. Ave Maria
  7. Sanctus
  8. Pater Noster
  9. Agnus Dei
  10. Ite Missa Est

 

 

 

 

ESECUTORI

Coro “Perosi”, Fiumicello (UD)
Coro “Seghizzi”, Gorizia
Coro “Schiff”, Chiopris
direttore Italo Montiglio

MePZ “Duri” Col, Ajdovš?ina
direttrice Veronika Škedelj

Komorni Zbor “Grgar”, Nova Gorica
direttore Andrej Filipi?

soprano, Giulia Della Peruta

Orchestra di Fiati “Val Isonzo”, Gorizia
direttore e concertatore Fulvio Dose

Ingresso libero

 

ORGANIZZATORI E SPONSOR

ASSOCIAZIONE VAL ISONZO
COMUNE DI STARANZANO
BANCA DI CREDITO COOPERATIVO
DI STARANZANO E VILLESSE
PRO LOCO DI STARANZANO

Presentazione

La Missa solemnis” del compositore belga André Waignein (1942-2015) è stata eseguita in prima assoluta nella cattedrale di Aosta nell’aprile 2011. Il compositore ha vinto oltre 25 premi nazionali ed internazionali. La sua opera principale, “Cantate aux Etoiles”, è stata rappresentata nell’aprile1995 aBruxelles, in occasione del 50° anniversario dell’ONU.  Il suo repertorio comprende opere pedagogiche, musica da camera, musica per orchestra sinfonica e per banda e cori, ed al giorno d’oggi conta più di trecento composizioni edite in tutto il mondo. Waignein è  compositore poliedrico ed eclettico, la cui musica risulta estremamente vivace anche se di grande rigore e di elevata difficoltà tecnica. In essa si percepisce il suo talento e la facilità con la quale unisce diversi stili e differenti scritture. La “Missa solemnis” è marcata da un linguaggio personalissimo, grazie ad audaci situazioni armoniche e ritmiche ed esplorazioni in stili spesso distanti fra loro. La sua impronta jazz e pop (evidenziata da uno spiccato impianto ritmico) trova equilibrio in ampi e frequenti spazi lirici, che aprono squarci luminosi di meditazione. In altri termini, la spettacolarità dell’esecuzione non toglie nulla all’intensa spiritualità dell’ispirazione, anzi sembra voler dar fiato alla speranza di un mondo migliore, quasi una metabolizzazione dell’aggressività umana compiuta anche attraverso la pratica del far musica insieme e dell’ascolto comune.

Grado (GO) Palacongressi, 8 gennaio 2016

18 Gennaio 2016 Nessun commento

André Waignein, Missa solemnis, 30 maggio 2015

30 Maggio 2015 Nessun commento

30 MAGGIO 2015 – 42° imf

4 Maggio 2015 Nessun commento